Continua il braccio di ferro tra Stati Uniti e Cina. In particolare, fra il presidente Donald Trump e la società cinese Huawei. A questo giro, la direttrice finanziaria cinese Meng Wanzhou è stata arrestata a Vancouver, in Canada, su richiesta degli stessi U.S.A. Questi ultimi, hanno richiesto l’estradizione per processarla sul suolo americano.

Trump Vs Huawei: chi vincerà?

C’è da fare una precisazione molto importante. Meng Wanzhou, oltre ad essere la direttrice finanziaria della società, è anche la figlia del fondatore della stessa. Questa azione non è passata inosservata, in quanto avviene dopo una serie di dichiarazioni rilasciate da Trump proprio nei confronti della società cinese.

La causa che ha portato all’arresto di Meng Wanzhou la ritroviamo nella violazione, da parte di Huawei, delle sanzioni inflitte all’Iran nel 2016, sotto l’amministrazione Obama.

Huawei: la società cinese abbandonerà il mercato americano?

Questa azione è solo l’ultima di una serie di provocazioni e sanzioni inflitte a Huawei. Infatti, qualche settimana fa, è stato lo stesso Trump ha consigliato ai propri paesi alleati, di non utilizzare le apparecchiature del brand, in quanto causerebbero dei gravi rischi relativi alla cyber-sicurezza.

USA Vs Cina
Dopo questa dichiarazione, è arrivata la risposta della società. L’amministrazione cinese ha deciso di programmare ed ingegnerizzare un nuovo sistema operativo, Kirin OS, che dovrebbe sostituire il celebre Android. Così facendo, potrebbe diventare totalmente autonoma, e non dipendere da società esterne.

Potrebbe interessarti: Huawei: Kirin OS potrebbe prendere il posto di Android

Non sappiamo come finirà questa spiacevole vicenda. Purtroppo, non si parla più di screzi fra società produttrici di smartphone, ma si è arrivati a vere e proprie sanzioni, che potrebbero avere delle conseguenze molto gravi.