Durante il secondo trimeste di quest’anno, i malware Android hanno subito un incremento notevole. Secondo i dati pubblicati da G Data, emerge che ogni sette secondi viene rilevato un nuovo marlware.

1 Malware Android ogni 7 secondi

Ovvimanete i dati di G Data sono tutto furchè conforanti. Rispetto al secondo trimestre dello scorso anno notiamo un incremento del 40%, c’è da dire che il 2017 rappresentò un anno in cala per quanto riguarda i Malware Android.

Secondo il rapporto della software haouse specializzata in sicuretta sono state individuate ben 2.040.293 nuove app dannose per Android e sono stati scoperti circa 1,2 milioni di nuovi malware. Numeri da capogiro se pensiamo che è stato superato il valore registrato dell’intero 2015.

malware android

Per quanto riguarda la previsione per la fine del 2018, gli esperti prevedono circa 3.500.000 nuovi malware Android. Attuale gli sivluppatori di malware si concentrano di più sulla creazione di giochi, in particolar modo versioni fake dei titoli più popolari del momento.

Un altra modalità usata molto dagli sviluppatori di malware è la cosidetta worm (ADB.Miner). La modalità consiste nell’attivare una richiesta di debugging della porta USB per collegarsi allo smartphone tramite interfaccia ADB (Android Debug Bridge). Nel caso l’utente dovesse accettare il permesso il dispositivo viene infettato ed utilizzato per il mining di XMR Coins (Monero).

Non stiamo qui a dirvi che per essere sicuri, bisogna scaricare le app solo da fonti sicure come il PlayStore. Sopratutto bisognerebbe evitare versioni APK modificate con l’intento di sbloccare una parte a pagamento dell’app.