Una delle aziende più chiacchierate del momento è sicuramente Vivo. Infatti, dopo aver prodotto il primo smartphone con il sensore fingerprint integrato nel display, ne ha creato un altro ancora più futuristico. Il terminale in questione possiede una peculiarità unica: la fotocamera anteriore fuoriesce alla bisogna. A tal proposito, Vivo ha comunicato che, il suo Face Unlock, sarà molto più sicuro e preciso di quello prodotto da Apple.

Vivo dichiara di aver superato il Face ID di Apple

A tal proposito, dopo vari studi, l’azienda cinese è riuscita ad integrare ben 300000 punti di scansione del viso. Questo punteggio risulta essere molto elevato, se paragonato ai 100000 punti di scansione del viso. Ciò sarebbe possibile grazie al modulo TOF, il quale riuscirà a sbloccare il device da una distanza di 3 metri circa.

Vivo dichiara di aver superato il Face ID di Apple

Vivo monterà una fotocamera time-of-flight

Questa nuova tecnologia, viene installata accanto alla fotocamera anteriore ed ha la possibilità di emettere un flash e calcolare il tempo di volo dello stesso per ritornare al sensore. Tutta questa tecnologia, verrà ottimizzata dall’intelligenza artificiale. Rumors vari, rivelano che Vivo starebbe lavorando ad un sensore che effettui una scansione totale del corpo. Questa funzionalità potrebbe essere adoperata da siti d’abbigliamento online, per far provare in maniera virtuale gli abiti.

 

Riguardo al tempo di commercializzazione di questa tecnologia, non abbiamo notizie veritiere. L’unica informazione che abbiamo è che non è un concept, quindi Vivo ci sta realmente lavorando, per montarla al più presto sui dispositivi mobili.

Sono un ragazzo di 21 anni che ha una passione smisurata per tutto ciò che possiede uno schermetto. Amante della tecnologia per passione, #Android addicted per scelta