Tutte le applicazioni preinstallate dai vari produttori la maggior parte delle volte sono doppioni di altre app e vanno ad incidere negativamente sui comsuni di batteria e sullo spazio a disposizione nel nostro smartphone. Esiste però un sistema per andare ad eliminare le applicazioni di sistema.

Come eliminare le app preinstallate senza root

Si possono eliminare tutte le app di sistema preinstallate? La risposta è semplice ed è si. Andando nel dettaglio è chiaro che tutte queste applicazioni si possono disattivare senza eliminarle dal dispositivo. Quindi su qualsiasi terminale abbiamo la possibilità di eseguire la procedura senza toccare il formware originale del telefono che, in alcuni casi, potrebbe addirittura invalidare la garanzia del produttore.

Eliminare definitivamente le applicazioni di sistema senza root

Se invece volete togliere definitivamente le applicazioni preinstallate con questa semplice guida potrete togliere quasi completamente le app proprietarie dei vari produttori rimanendo con uno smartphone leggero e ripulito da ciò che è superfluo. In questo modo il vostro dispositivo ne gioverà in termini di velocità e durata di batteria.

Per prima cosa dovrete scaricare i driver universali USB ADB che offrono un’interfaccia accessibile da pc che permette di comunicare con lo smartphone. Grazie a questo software è possibile modificare il sistema Android, inserendo righe di comando direttamente dal computer.

adb shell comandi

Prerequisiti:

  • Avrete bisogno dei premessi di amministratore sul vostro computer
  • Dovrete attivare il Debug USB tra le Opzioni sviluppatore del vostro smartphone

Potete scaricare ora il paccheto ADB DRIVER sul vostro PC o MAC che ad installazione completata sarà in grado di comunicare con il telefono collegato con il cavo USB.

Anche lo smartphone dovrà essere in grado di comunicare a sua volta con il PC al quale sarà collegato, quindi dovrete abilitare la modalità di Debug USB. Basterà recarvi nelle impostazioni per sviluppatori di Android ed attivare il Debug USB.

A questo punto, sia il PC che lo smartphone saranno in grado di comunicare a vicenda e qui ora potrete andare a visualizzare le applicazioni non necessarie e procedere con la loro rimozione.

Vi basterà aprire una finestra del terminale sul vostro PC e chiedere ad adb di effettuare una ricerca per voi utilizzando il comando:

adb shell pm list packages | grep <nome>

Al posto di <nome> dovete inserire un termine di ricerca come ad esempio clock per cercare le applicazioni che contengono tale termine nel nome del pacchetto. Il comando vi restituirà una lista di nomi tra cui di certo troverete quello che state cercando.

Nel caso non siate certi del risultato ottenuto potete sempre installare sullo smartphone l’applicazione Package Name Viewer 2.0 che vi aiuterà mostrando tutte le applicazioni con nome ed icona che visualizzate normalmente sullo smartphone seguite dal nome del pacchetto.

Eliminare le app utlizzando il Debug USB

Una volta identificati i pacchetti da eliminare potete procedere con l’eliminazione definitiva. Sempre dalla finestra di terminale che avete aperto in precedenza per catturare i nomi delle applicazioni da eliminare, digitate il seguente comando:

adb shell pm uninstall -k –user 0 <nome.del.pacchetto>

Al posto di <nome.del.pacchetto> dovrete ovviamente mettere la stringa corrispondente all’applicazione di cui desiderate sbarazzarvi.

Elenco comandi ADB Shell

  • adb shell: utilizza l’eseguibile adb per aprire una shell di comando all’interno del terminale collegato via USB.
  • pm: il nome abbreviato dell’eseguibile package manager situato all’interno dello smartphone.
  • uninstall: fornisce a package manager il comando di disinstallazione.
  • -k: indica al sistema di mantenere dati e cache dell’applicazione da disinstallare per evitare problemi in caso di riattivazione.
  • –user 0: esegue l’operazione solo per l’utente 0 dello smartphone ovvero quello principale. Il trucco sta proprio qui in quanto per eseguire l’operazione su tutto il sistema servirebbero i permessi di root.

Se volete reinstallare le applicazioni eliminate l’unico modo è quello di riportare lo smartphone alle condizioni di fabbrica, procedendo ad un ripristino del sistema. Quindi fate molta attenzione a ciò che andrete a cancellare.

 

 

Tecnologicamente attivo, "addicted" a tutto ciò che si illumina e che produce codice binario, amo cucinare, fotografare e naturalmente la tecnologia in tutte le sue forme.