Facebook ha reso nota l’esistenza di un bug che sembra rendere pubblici i post di 14 milioni di utenti senza il loro permesso. Facebook chiede gentilmente agli utenti di controllare i post condivisi tra il 18 e il 27 maggio scorso.

COme comportarsi col bug di Facebook

Facebook specifica che l’origine del bug è data da una falla presso il selettore per decidere quali utenti potranno vedere il post. Ricordiamo che il selettore agisce in base alla precedente scelta impostata presso quest’ultimo. Il bug nasce proprio da una modifica apportata alle modalità di condivisione degli elementi in evidenza nel profilo:

Dal momento che tali elementi sono pubblici, l’audience suggerita per tutti i nuovi post – non solo per questi elementi – è stata impostata su pubblico. Il problema è stato corretto, e per tutti gli utenti interessati l’impostazione relativa all’audience è stata ripristinata a quella che utilizzata in precedenza.

Facebook ha inoltre deciso di rilasciare alcune dichiarazioni in merito al bug:

Abbiamo recentemente trovato un bug che suggeriva automaticamente la condivisione pubblica quando qualcuno creava i suoi post su Facebook. Oggi abbiamo iniziato a renderlo noto a 14 milioni di utenti interessati – e stiamo chiedendo loro di riesaminare i post che hanno realizzato durante questo intervallo di tempo. Per essere chiari, questo bug non ha avuto alcun impatto su ciò che gli utenti hanno condiviso in precedente, e possono continuare a scegliere il proprio pubblico così come hanno sempre fatto.

Noi vi invitiamo a controllare la condivisione dei vostro post per non incappare in condivisioni indesiderate. Facebook purtroppo continua ad essere sulla bocca di tutti anche in vista del recente scandalo riguardo alla condivisione dati degli smartphone.