Il 31 maggio, si è svolto l’evento più atteso da tutta la community del robottino verde. Sono stati presentati ben 2 terminali: Xiaomi MI 8 e MI 8 SE. Il device più atteso, però, è stato sicuramente il MI 8 Explorer, dotato di una back cover trasparente, che lascia intravedere tutte le componenti montate posteriormente.

Xiaomi, come HTC, gioca sulla trasparenza del proprio terminale

Infatti, non è stata Xiaomi la prima ad aver introdotto questa tecnologia. HTC, con il suo precedente terminale (HTC U11+ translucent) aveva montato un back cover che lasciava intravedere le componenti posteriori. A differenza di HTC, l’azienda cinese ha deciso di rendere più visibili le componenti, tanto da insospettire qualche utente.

Xiaomi MI 8 Explorer: è veramente così tanto trasparente?

A tal proposito, alcuni utenti hanno pensato che Xiaomi avrebbe applicato una vera e propria pellicola fra il retro e le componenti, la quale dovrebbe mostrare una “configurazione veritiera” dello smartphone. Le accuse sarebbero state alimentate anche dal fatto che le componenti siano quasi “stilizzate” e rese tali solo per illudere gli acquirenti

Xiaomi smentisce le accuse riguardanti il retro del MI 8 Explorer

A tal proposto, Lei Jun, ha dichiarato con un comunicato stampa che il retro dello smartphone è totalmente trasparente e riporta tutte le componenti così come sono state create. Infatti, hanno sottolineato come sono riusciti a costruire componenti con “decorazioni”, le quali vanno ad aumentare il fascino di questo terminale.

Non ci resta che attendere la commercializzazione di questo terminale, che quasi sicuramente vincerà il premio di “smartphone più bello del 2018”.