Leica è molto conosciuta all’interno del panorama fotografico per la qualità costruttiva dei propri prodotti. L’azienda, entrata alla storia per essere stata una delle prime a portare macchine compatte per i fotogiornalisti, ha deciso di dismettere la vendita “incostante” della Leica M7: l’ultima Leica analogica della casa tedesca.

Diciamo addio alla Leica M7: l’ultima Leica analogica della casa tedesca

Dopo l’annuncio di qualche giorno fa di Canon e della sua Canon 1V, anche l’ultima analogica di Leica si appresta a lasciare spazio a nuove macchine sempre più tecnologiche.

La Leica M7 è l’ultima fotocamera analogica di una serie molto famosa ed amata all’interno del mondo della fotografia. Gli ultimi suoi dati di vendita hanno però fatto storcere il naso al colosso tedesco che, dopo vari pensieri su di essa, ha deciso di dismetterla dalla produzione.



La Leica M7 è stata una delle prime macchine di Leica ad avere delle partizioni elettroniche. Quest’ultime erano utili per poter calcolare le ISO e così far uso di modalità di scatto semi-automatiche (priorità di diaframma e tempi).

La casa produttrice continuerà a rendere disponibile la manutenzione della macchine per ancora qualche anno, ma non saranno ovviamente più disponibili macchine nuove.