Mentre alcune note app di messaggistica come WhatsApp si aggiornano con interessanti novità, su iOS Telegram è da molto che non sta ricevendo nuovi aggiornamenti. Apple sembrerebbe aver bloccato l’uscita sul App Store di tutto il mondo l’ultimo aggiornamento della nota app di messaggistica.

L’aggiornamento all’ultima versione di Telegram non è ancora arrivata sull’App Store di Apple

La strana questione vede Apple lottare contro gli sviluppatori di Telegram a partire da quando è uscito l’ultimo aggiornamento disponibile il 24 Marzo scorso. Ma non è tutto, un’altra app Telegram X fu rimossa nello stesso periodo dall’App Store globale. Gli utenti in rete hanno ipotizzato le più svariate teorie. Le teorie variano dal complotto al sabotaggio nei confronti della Russia. Tutte fantasie. Il vero motivo ce lo illustra il CEO di Telegram Pavel Durov che ha aggiunto inoltre alcuni dettagli interessanti alla vicenda.

iOS 11.4 e i problemi legati a Telegram, eccone i motivi

Durov sostiene che l’ultima versione di Telegram è compatibile con l’ultimo aggiornato di iOS 11.4. Il sistema operativo di Apple, che è stato rilasciato solo un paio di giorni fa al pubblico non è il problema. Il problema è un aggiornamento che contiene alcuni bug fix che non potrebbero essere immessi nell‘App Store perché Apple li sta bloccando. Per chi pensasse che Telegram patteggia per la Russia, si deve ricredere. L’app in Russia è stata infatti bannata dalle autorità russe ufficialmente. Ma perché Apple bloccherebbe l’app a livello globale? Ecco il comunicato ufficiale di Durov:

“Sfortunatamente con ios 11.4 alcune funzionalità di telegram come gli adesivi non funzionano correttamente anche se il problema è stato corretto.”

“apple ha impedito a telegram di aggiornare le sue app per iOS a livello global sin da quando l’app è stata bandita in russia. il motivo è perchè noi non consegnamo le chiavi di crittografia dei nostri utenti alle autorità russe. facciamo la cosa giusta per proteggere la privacy dei nostri utenti, in una nazione così travagliata”.

“Apple, sfortunatamente non è dalla nostra parte e come da risultato noi non possiamo adempiere completamente il decreto europeo GDPR. siamo cercando di risolvere questo problema, ci scusiamo per momento.”

Cosa accadrà nei prossimi mesi?

Parole dure quelle del CEO di Telegram che rispecchiano lo stato attuale degli utenti di Telegram di Apple. Purtroppo l’ultima versione di Telegram disponibile su App Store avrebbe bisogno di alcuni ritocchi oltre all’implementazione del GDPR. Ricordiamo che le aziende che non si adeguano entro il 25 Maggio alle nuove normative rischiano grossissime multe. Non resta che augurare a tutto lo staff di Telegram il ritorno alla normalità per tutti gli utenti su App Store.

Grazie per aver letto! 😀