È tempo di bilanci, infatti molte aziende stanno guardando ciò che hanno effettuate per vedere se ci sono dei miglioramenti o dei peggioramenti. In questo Q1 del 2018 sono due le aziende che condividono la prima posizione nel mercato degli smartwatch: stiamo parlando di Apple e di Xiaomi.

Xiaomi ed Apple si dividono il mercato degli smartwatch del primo trimestre del 2018

Ovviamente, uno dei motivi per cui questi brand sono riusciti a diventare entrambi popolari è la diversa tipologia di pubblico a cui presentano i loro dispositivi. Apple punta a conquistare la fascia alta, mentre Xiaomi si occupa di quella media e di quella bassa.

I risultati ottenuti da una ricerca di Canalys sono molto chiari: in questo Q1 Apple ha venduto ben 3,8 milioni di indossabili, mentre Xiaomi, grazie al successo della MiBand (a breve verrà presentata la terza edizione) è riuscita a vendere ben 3,7 milioni di pezzi. Parlando in percentuali, sia Apple sia Xiaomi occupano stabilmente il 36% del mercato degli smartwatch. Ovviamente sono degli ottimi risultati, in quanto aziende come Garmin e Huawei ne occupano solo il 7% ed il 6%.

Anche le scelte di mercato adottate dai due brand sono molto differenti: infatti, l’azienda di Cupertino ha sdoganato il mercato degli smartwatch grazie alla presentazione dell’Apple Watch serie 3, mentre l’azienda cinese ha eseguito una vera e propria ascesa costante (vedi anche quelli prodotti dall’azienda satellite Huami).

Anche i ricavi sono i medesimi?

No, in quanto è facile capire come Apple abbia guadagnato molto di più. L’Apple Watch costa moltissimo, se paragonato ad una semplice MiBand (è possibile acquistarla a 20€ su Gearbest).
Riuscirà Xiaomi, grazie anche all’attesissima MiBand 3 a conquistare il primo posto in un mercato dove, prima di lei, regnava sovrana Apple?

Sono un ragazzo di 21 anni che ha una passione smisurata per tutto ciò che possiede uno schermetto. Amante della tecnologia per passione, #Android addicted per scelta