YouTube Music è il nuovo servizio di streaming musicale che vedrà la luce il prossimo 22 maggio, nizialmente nei mercati statunitense, neozelandese, messicano e sudcoreano.

Il servizio offerto da YouTube verrà piano piano espanso anche per gli altri stati, Italia compresa, con l’intento di fronteggiare il duopolio di Spotify e di Apple Music. Si parla infatti di tracce originali, album, migliaia di playlist, le radio degli artisti, live, raccomandazioni basate sugli ascolti, remix, etc. Tutto indicizzato e organizzato come da copione visto le attuali richieste di mercato.

YouTube Music prendo spunto anche da altri competitor, come ad esempio Deezer e l’ultimo nato Amazon Music; i lservizio offerto sarà dunque multipiattaforma con la possibilità di ascoltare musica da diversi dispositivi e naturalemtne anche da una comoda interfaccia web.

Quanto costa YouTube Music ?

Il servizio offerto non sarà naturalmente gratuito, si dovrà quindi sottoscrivere un abbonamento per non dover sorbirsi la pubblicità e per ottenere tutte le funzionalità di YouTube Music.

La novità, rispetto al servizio offerto dagli altri competitor, è senza ombra di dubbio la possibilità di ricercare una traccia sfruttando l’intelligenza artificiale di Google, ponendo delle domande come ad esempio, cerca quella canzone pop dove si fischietta al ritornello.

I due abbonamenti proposti sono YouTube Music Premium e YouTube Premium, rispettivamente a 9,99 dollari e 11,99 dollari.

YouTube Music Preium cosa offre

Il servizio in abbonamento, oltre ad offrire musica senza intervalli pubblicitari, ci consentirà di ascoltare musica in background a schermo spento e il download delle tracce. YouTube Premium oltre a queste funzioni aggiungerà progressivamente anche la visione di tutti i  video della piattaforma senza pubblicità.

La buona notizia è che gli utenti abbonati a Google Play Music potranno ricevere l’iscrizione al servizio premium di YouTube senza pagare nulla. Di fatto sembra che le due piattaforme in un futuro potranno fondersi creando un solo servizio globale.

Tecnologicamente attivo, "addicted" a tutto ciò che si illumina e che produce codice binario, amo cucinare, fotografare e naturalmente la tecnologia in tutte le sue forme.