Come spesso accade, dopo qualche mese dalla presentazione del top di gamma targato Huawei, arriva sempre quella del device “cugino” targato Honor: in questo caso, stiamo parlando dell’Honor 10.

Honor 10 è molto simile al cugino Huawei P20/P20 Pro

Il display che è stato montato sullo smartphone è un pannello IPS avente una diagonale da 5,84”, risoluzione FullHD+ (2280*1080 pixel) e form factor 18:9. Cavalcando l’onda del momento, anche l’Honor 10 è dotato del tanto amato e tanto odiato notch. Tuttavia, è possibile nasconderlo via software, facendo diventare nera l’intera barra che possiede la tacchetta. Al di sotto del display, troviamo il sensore fingerprint, posto in una posizione molto comoda.

Il cuore pulsante di questo terminale è costituito da un SoC HiSilicon Kirin 970 (è presente anche un secondo processore, il quale viene utilizzzato solo ed esclusivamente per utilizzo dell’intelligenza artificiale), accompagnato da 4 giga di memoria RAM e 64/128 giga di spazio d’archiviazione, non espandibile.

Nella parte posteriore, troviamo una fotocamera avente doppio sensore fotografico: quello principale da 16MP con apertura focale f/1.8, quello secondario da 24MP, il quale serve a realizzare degli ottimi scatti in bianco e nero. Come già implementato su diversi smartphone Huawei, anche in questo Honor viene implementata l’intelligenza artificiale al reparto fotografico. Infatti, abbiamo la presenza della AI Camera, la quale riconosce le scene e imposta lo scatto al meglio per valorizzare il soggetto (purtroppo funziona solo quando si utilizza la fotocamera principale).
Nella parte anteriore, all’interno del notch, troviamo la fotocamera dotata di un solo sensore, da ben 16MP.

La batteria che è stata scelta per erogare energia allo smartphone ha una capienza di 3400 mAh: ovviamente è supportata la fast charge.
Che Honor abbia investito tantissime risorse per realizzare questo smartphone, lo si capisce anche dalla costruzione: infatti troviamo un corpo in vetro, circondato da un frame metallico. Le colorazioni con il quale sarà presto disponibile sono “diverse” dal solito: infatti, si parte dalla stessa colorazione (blu), ma questa, in base a come si sposta il terminale ed in base alla luce che riflette sul posteriore, acquista delle sfumature viola o verdi.

Il sistema operativo che è stato installato all’interno dell’Honor 10 è Android 8.1 Oreo, personalizzato dall’interfaccia proprietaria EMUI 8.1.

Quanto costerà il nuovo device targato Honor?

Il prezzo di vendita di questo terminale è di 399€ che, se unito ad una scheda tecnica di tutto rispetto, e ad uno stile fuori dal comune, lo rendono molto appetibile per gli utenti.