Dopo aver ingegnerizzato e presentato il primo smartphone della casa cinese dedicato agli utenti gamer, Xiaomi ha deciso di presentare il suo primo PC portatile indirizzato sul medesimo ramo dello smartphone: stiamo parlando dello Xiaomi Mi Gaming.

A differenza della versione già commercializzata, all’interno troviamo un processore Intel Core i5 (nella precedente versione, è presente il processore Intel Core i7). Il pc dovrebbe garantire delle modeste prestazioni e, cosa non indifferente, dovrebbe esser lanciato ad un prezzo “molto interessante”: con “soli” 955$, potremo accaparrarci una macchina che fa delle prestazioni e dell’eleganza i suoi punti di forza.

Xiaomi Mi Gaming offre delle ottime prestazioni, pur non avendo un costo “elevatissimo”

Il display che è stato montato ha una diagonale di 15,6”, con risoluzione FullHD: la peculiarità è il rapporto schermo cornice, il quale dovrebbe essere molto elevato, circa 81%. (questo porta dei vantaggi sia a livello estetico, sia a livello costruttivo, infatti risulta essere “più compatto” rispetto ai classici pc portatili che possiedono lo schermo con la stessa diagonale).


Il cuore pulsante di questo pc da gaming è costituito da un processore targato Intel, nello specifico l’i5 73000HQ di settima generazione, il quale dovrebbe garantire delle ottime prestazioni. Riguardo alle memorie, ne abbiamo abbastanza: infatti è stata montata una memoria RAM DDR4 da ben 8 giga, accompagnata da 128 giga di SSD (molto veloce) più 1 Tera di hard disk meccanico.
A differenza dei nuovi pc portatili, in questo Mi Gaming troviamo una vastità di porte: ci sono ben 4 porte USB 3.0, una porta USB Type C, una porta HDMI e persino una porta gigabit ethernet.

Nello Xiaomi Mi Gaming è stato implementato il sistema di raffreddamento

Essendo un terminale pensato principalmente per effettuare molte ore di gaming, è stato installato un ottimo sistema di raffreddamento, il quale dovrebbe limitare il riscaldamento del corpo del pc. Oltre a questa caratteristica, troviamo un comodo tasto, TORNADO, il quale fa scendere drasticamente (circa 3 gradi) la temperatura del pc portatile in soli 10 minuti.
Dopo aver conquistato la fiducia di molti utenti Android, riuscirà Xiaomi a ripetersi con i “gamer”?