Il mercato fotografico sta pian piano raggiungendo un punto di stallo, se per le fotocamere si sta iniziando ad avere delle importanti novità grazie al lavoro di aziende specifiche, il settore degli obiettivi tarda ad innovarsi. Un punto su cui si potrebbe investire è la tecnologia delle lenti Alon (Ossinitruro di Alluminio) che, secondo gli esperti, dovrebbe garantire una qualità molto alta delle immagini con una diminuzione importante delle dimensioni delle ottiche.

Zeiss al lavoro su una nuova ottica con elementi Alon

Tra le aziende che sembra aver compreso le potenzialità di questo elemento spunta Zeiss, azienda tedesca produttrice di moltissime ottiche di qualità presenti sul mercato. La casa produttrice non è nuova nel settore, ha contribuito tantissimo alla crescita della qualità delle lenti da quanto è nata e tutt’oggi si appresta a ridar il suo contributo.

La nuova ottica in questione dovrebbe essere uno Zeiss 35mm F/1.8 Pancake, ottica che dovrebbe giovare delle principali caratteristiche degli elementi Alon, ovvero: grande resistenza ai graffi e agli urti, leggerezza delle lenti, ottima resistenza alle aberrazioni e qualità d’immagine eccezionale. Gli unici problemi per ora presenti sono quelli legati alla difficoltà di costruzione di questi elementi che risultano essere molto meno “malleabili” rispetto alle lenti normali (Zeiss è al lavoro per poter risolvere il tutto nel minor tempo possibile).

Chi gioverebbe di questa nuova tecnologia?

Oltre a tutte le aziende che già costruiscono lenti, a giovare maggiormente di questa novità sarebbero gli utilizzatori di attrezzatura Mirrorless che, con le dimensioni e i pesi di questi nuovi obiettivi, potranno avere un sistema veramente compatto e qualitativamente importante.

Insomma, attendiamo con ansia novità su questo nuovo probabile obiettivo che, secondo la nostra personale analisi, darebbe il via alla costruzione di ottiche sempre più leggere e performanti e quindi l’adeguamento “forzato” di tutte le altre aziende.