Tra i più importanti e completi programmi dedicati alla postproduzione delle immagini spicca sicuramente Capture One, programma creato dalla nota azienda Phase One produttrice di attrezzatura fotografica professionale (medioformato nello specifico). L’azienda ha rilasciato nelle ultime ore un nuovo aggiornamento che porta svariati miglioramenti alle prestazioni del programma e numerosi bug fix.

Capture One Versione 11.1.1

Il nuovo aggiornamento, disponibile sia per dispositivi Mac che Windows, risolve principalmente i problemi legati allo strumento “ritaglia”, che causava delle incongruenze durante il suo utilizzo, e lo sdoppiamento di cartelle e file durante il salvataggio di quest’ultimi.

Importanti novità arrivano soprattutto per la versione Windows del programma che porta dei miglioramenti alle prestazioni durante l’utilizzo della modalità tethering (collegamento diretto tra fotocamera e programma tramite cavo) che ora sembra essere molto più veloce e reattivo rispetto al passato.

Cosa offre Capture One rispetto alla concorrenza?

Capture One è un programma molto completo e funzionale, tra le sue più importanti caratteristiche troviamo quella della gestione attenta dei parametri collegati al colore, alla nitidezza e al salvataggio del file.

Capture One offre inoltre un vasta gamma di possibilità di lavorazione del file con dei parametri che strizzano l’occhio soprattutto al mondo professionale. Il programma, seppur nato dopo Lightroom, è riuscito in pochi anni a crearsi un buon mercato grazie anche al raggiungimento di una attuale maturità ormai evidente.

Capture One è disponibile sul sito ufficiale in più versioni: Capture One Pro e Capture One Pro (per sole fotocamere Sony). E’ possibile acquistarlo tramite licenza (con due aggiornamenti gratuiti) oppure tramite abbonamento mensile.