La velocità della connessione può diminuire o aumentare a seconda di alcuni fattori

Nel 2018, una delle feature che gli utenti “pretendono” dai gestori telefonici è il WiFi ultra veloce. Molto spesso, ci ritroviamo ad accettare dei contratti che promettono di farci navigare a velocità “ultrasoniche”: ma sarà veramente così? Ci possono essere tanti fattori che vanno ad inficiare sulle prestazioni della rete WiFi.

Ovviamente, ci sono delle operazioni preliminari che devono essere svolte prima di verificare la velocità della rete WiFi che stiamo utilizzando. Vi lasciamo qui una guida su come velocizzare la connessione internet in pochi passaggi.

Quali sono le operazioni preliminari che dobbiamo svolgere?

Inizialmente, l’operazione più semplice che dobbiamo svolgere è quella di aprire il task manager e chiudere tutti i programmi. Questa operazione potrebbe sembrare molto semplice e banale, ma non lo è. Infatti, ci possono essere delle applicazioni che vanno ad interferire sulla rete WiFi che si sta utilizzando.

Un’altra operazione che dobbiamo svolgere, è quella di controllare che la nostra rete non sia impegnata sia in upload sia in download. Questa operazione è molto importante, perché se ci dovessero essere altri utenti che stanno utilizzando la rete per scaricare dei contenuti vari, la rete ne risentirebbe e i dati ottenuti risulterebbero falsati.

L’ultima operazione preliminare che dobbiamo svolgere è quella di controllare che il browser che utilizzeremo per effettuare il test supporti il Flash Player. Questa operazione dev’essere svolta perché ci possono essere dei browser che non supportano il flash player e quest’ultimo potrebbe essere richiesto per effettuare il benchmark.

Una volta effettuate tutte queste operazioni preliminari molto importanti, possiamo effettuare il test vero e proprio. Ci sono molti siti internet che effettuano i benchmark: quello più utilizzato dalla maggior parte degli utenti è Ookla.

Una volta entrati nel sito dedicato, basta cliccare sul pulsante GO presente al centro della schermata. Una volta terminato il test, otteniamo i vari valori che servivano: il ping, i dati usati in download e i dati usati in upload. Ovviamente, è possibile condividere i dati ottenuti, per confrontarli con altri utenti e verificare quale rete consente di navigare ad una velocità maggiore.

Sono un ragazzo di 21 anni che ha una passione smisurata per tutto ciò che possiede uno schermetto. Amante della tecnologia per passione, #Android addicted per scelta