Honor 10 implementa il sensore fingerprint ultrasonico nella cornice del display

Come spesso accade, dopo la presentazione di uno smartphone Huawei, avviene sempre quella di un Honor avente delle caratteristiche simile: a questo giro parliamo di Honor 10. Lo smartphone in questione è stato presentato poche ore fa in Cina e possiede delle caratteristiche molto interessanti, fra tutte la presenza del sensore fingerprint ad ultrasuoni all’interno della cornice inferiore, ma andiamo con ordine.

Il display che è stato scelto per questo smartphone è un LCD avente una diagonale da 5,84”, risoluzione FullHD+ (2240*1080 pixel) e form factor 19:9 (questo form factor è il medesimo del cugino Huawei P20).Honor-10

Nella parte alta, in posizione centrale, abbiamo la presenza del tanto amato e tanto odiato notch: a differenza di altri dispositivi, il notch potrà essere nascosto via software (questa funzione dovrebbe essere implementata in tutti gli smartphone con Android P).

Il cuore pulsante di questo smartphone è il SoC proprietario Kirin 970, accompagnato da 6 giga di memoria RAM e 64/128 giga di spazio d’archiviazione, espandibile attraverso una scheda Micro SD.

Il reparto fotografico è molto avanzato, in quanto vi è l’integrazione con l’intelligenza artificiale (Al 2.0). Nella parte posteriore, troviamo una fotocamera avente doppio sensore (24MP+16MP), con apertura focale f/1.8 ed autofocus Dual PDAF.

Nella parte anteriore, all’interno del notch, troviamo una fotocamera avente singolo sensore da 24MP, con apertura focale f/2.0. Non mancano tutti gli effetti fotografici presenti sul Huawei P20/ P20 Pro.

A cosa serve l’intelligenza artificiale?

L’intelligenza artificiale ha la funzione di riconoscere tutti gli oggetti che sono presenti nella nostra foto, ottimizzandone i colori. Infatti, se dovessimo inquadrare un fiore, sul display ci uscirà il logo dedicato: questo ci fa capire che la foto sarà ottimizzata per quel determinato soggetto.

La batteria che è stata installata in questo Honor 10 ha una capienza di 3400 mAh, con supporto alla Quick Charge 3.0.

La peculiarità di questo smartphone è la presenza del sensore fingerprint all’interno della cornice anteriore: così facendo, Honor ha eliminato il pulsante dedicato (vedi Honor V10), rendendo ancora più bello il proprio terminale (non sappiamo se sarà affidabile, veloce e preciso come il tasto fisico).

I materiali che sono stati utilizzati per costruire questo device sono “premium”, infatti abbiamo la presenza di un corpo in vetro (grazie al particolare trattamento, i colori del vetro posteriori sembrano essere cangianti in base alla quantità di luce che lo illumina) circondato da un frame in metallo. Le colorazioni disponibili sono 4: Deep Night, Gull Gray, Mirage Purple e Phantom Blue.

Il sistema operativo che è stato installato all’interno del device è Android 8.1 Oreo, personalizzato dall’interfaccia proprietaria EMUI 8.1.

Il prezzo con il quale è stato presentato in Cina (verrà presentato in Europa il 15 maggio) sono:

  • 2599 yuan, circa 334€, per la versione da 6 giga di memoria RAM e 64 giga di spazio d’archiviazione;
  • 2999 yuan, circa 386€, per la versione da 6 giga di memoria RAM e 128 giga di spazio d’archiviazione.

Riuscirà Honor 10 ad eguagliare, se non superare, suo cugino Huawei P20?

Qui sotto vi riproponiamo la scheda tecnica dell’Honor 10:

  • Dimensioni dello smartphone: 149,6mm*71,2mm*7,7mm con un peso di 153g;
  • Display LCD da 5,84”, risoluzione FullHD+ e form factor 19:9;
  • SoC Kirin 970 con GPU Mali G72 MP12;
  • 6 giga di memoria RAM e 64/128 giga di spazio d’archiviazione, espandibile;
  • Fotocamera posteriore avente doppio sensore (24MP+16MP) con aperura focale f/1.8, autofocus Dual PDAF e flash LED;
  • Fotocamera anteriore avente sensore singolo da 24MP con apertura focale f/2.0;
  • Batteria da 3400 mAh con supporto alla Quick Charge;
  • Dual SIM, 4G VoLTE, Wi-Fi 802.11 b/g/n/ac, Bluetooth 4.2 LE, GPS, USB Type-C, NFC, jack da 3,5mm;
  • Sensore fingerprint ultrasonico posto nella cornice anteriore, che si trova al di sotto del display;
  • Android 8.1 con EMUI 8.1;
  • Colorazioni disponibili: Deep Night, Gull Gray, Mirage Purple e Phantom Blue.
Sono un ragazzo di 21 anni che ha una passione smisurata per tutto ciò che possiede uno schermetto. Amante della tecnologia per passione, #Android addicted per scelta