Come cambiare “pelle” al nostro Smartphone attraverso Nova Launcher.

Una delle funzioni preferite di Android è la possibilità di effettuare una personalizzazione completa che, a seconda delle esigenze, va a stravolgere o quasi l’interfaccia stock. Le applicazioni che permettono tutto ciò si chiamano launcher, ed oggi approfondiremo uno dei più quotati ed utilizzati: stiamo parlando di Nova Launcher.

Il primo passo da fare per godere dell’esperienza targata Nova e quello di scaricare e installare il launcher: basta aprire il Play Store ed effettuare il download (gratuito). Pur offrendo delle funzioni molto interessanti, è possibile effettuare l’upgrade alla versione Prime (offre una personalizzazione maggiore), pagando 4,50€.

Una volta installato, lo smartphone acquista velocità e design, complice anche la somiglianza all’interfaccia di Android 7.0 Nougat stock.

Andando nel menù dell’applicazione, ci ritroviamo un elenco di voci, le quali offrono delle personalizzazioni mirate:

–        Schermata Home;

–        Menù delle App;

–        Dock;

–        Cartelle;

–        Aspetto;

–        Modalità Notturna;

–        Gesti & Azioni;

–        Integrations;

–        Badge Notifiche.

Ovviamente non mancano le solite informazioni riguardo al Backup ed alla versione dell’App.

Schermata Home

Questa voce permette di effettuare le modifiche che, sostanzialmente, si rifanno all’interfaccia Home. Infatti, è possibile modificare la griglia che mappa la schermata (quindi possiamo decidere se sviluppare in altezza o in larghezza le icone delle app), aumentare o diminuire il layout delle icone, aumentare o diminuire il margine che circonda il display, inserire la classica barra di ricerca Google (attenzione, non sarà un widget, quindi la si potrà rimuovere solo dall’apposito menù), personalizzandola.

Altre modifiche che rendono l’interfaccia più dinamica è l’effetto di transizione nello scorrimento tra le schermate della home. Infatti, è possibile scegliere se effettuare uno scorrimento classico, oppure più dinamico e, a seconda dell’impostazione inserita, se far scorrere anche lo sfondo o renderlo fisso.

Un altro aspetto che possiamo modificare è l’indicatore delle pagine: infatti possiamo decidere se inserirlo (con annessi simbolini, tipo i pallini o i trattini) o no.

Un’impostazione che potrebbe risultare utile a molti utenti, è la possibilità di effettuare un collegamento automatico ogni volta che si installa un’app.

Oltre queste modifiche, c’è una voce, Avanzate, che ci dà la possibilità di effettuare modifiche ancora più tecniche.

Menù delle App

Come possiamo immaginare leggendo il titolo, è possibile effettuare modifiche inerenti al drawer delle applicazioni. Anche in questo caso possiamo decidere la griglia che mappa la schermata, aumentare e diminuire il layout delle icone ed inserire in alto tutte le app che utilizziamo frequentemente (funzione molto comoda per gli utenti che, abitualmente, usano solo determinate applicazioni).

Una altra funzione che ci permette di effettuare una personalizzazione “personale” è stile menù delle App: cliccandoci, possiamo decidere se avere un drawer sviluppato verticalmente (scorrere il dito dall’altro verso il basso) oppure orizzontalmente (scorrere il dito da destra verso sinistra).

Un’altra funzione che possiamo abilitare, è quella che ci permette di aprire e chiudere il menù delle app tramite lo scorrimento sul dock verso l’alto o verso il basso. Come per la schermata home, possiamo decidere di inserire la barra di ricerca Google, gli indicatori di scorrimento e gli effetti di scorrimento. Sono presenti altre voci, ma risultano essere più tecniche.

Dock

Inizialmente, possiamo decidere se abilitare o meno la dock. Se abilitata, possiamo cambiare lo stile, il numero delle pagine, in numero delle icone, il layout delle icone, lunghezza e larghezza del margine e, come chicca finale, la possibilità di aggiungere la searchbar all’interno della dock (simile a quella del Google Pixel 2/2 Xl).

Cartelle

Entrando in questa voce, abbiamo la possibilità di selezionare la modalità con cui verranno presentate le icone all’interno della cartella (pila, griglia, ventola e linea). Una altra personalizzazione che possiamo effettuare è modificare lo sfondo che visualizzeremo all’interno della cartella, decidendo lo sfondo, il layout e l’animazione di transizione (cerchio e zoom).

Aspetto

Questa sezione ci permette di modificare l’interfaccia grafica del launcher: infatti abbiamo la possibilità di selezionare quale icon pack utilizzare, adattarle tutte ad egual misura (funzione che è presente con Android 8.0 Oreo), modificare la velocità di scorrimento e di animazioni, scegliere le animazioni d’uscita delle applicazioni ed altre sezioni che risultano essere un po’ più tecniche.

Modalità notturna

Grazie a questa voce, è possibile ottimizzare lo smartphone per l’uso notturno: infatti è possibile cambiare il tema del launcher rendendolo nero ed effettuare altre micro notifiche che, di notte, portano dei benefici non indifferenti.

Gesti e azioni

Questa modalità è molto importante. Cliccando in questa sezione, l’utente ha la possibilità di attribuire ad un gesto un’azione (doppio tap per fare spegnere il display). Un’altra caratteristica che possiamo implementare è attivare l’assistente vocale dicendo ok Google (opzione integrata in moltissimi smartphone).

Integration

In questa sezione, è possibile integrare, attraverso dei plugin, delle funzionalità. Ne parleremo approfonditamente in articoli specifici.

Badge notifiche

Un’altra funzione che nova Launcher integra nel suo tema è la possibilità di applicare dei budge sulle icone delle applicazioni che hanno ricevuto delle notifiche. Si può scegliere fra 3 stili differenti: badge dinamici, punti e budge numerici. Oltre a selezionare lo stile che più ci aggrada, possiamo scegliere in che posizione dell’icona far visualizzare il budge e la sua grandezza.

Backup & ripristino

Questa sezione possiede delle funzioni molto interessanti. Infatti, possiamo importare il layout di un altro launcher sul nostro, possiamo effettuare un semplice backup e possiamo effettuare un avvio rapido (scegliere il tema fra bianco e nero, decidere se avere un menù delle applicazioni a scheda o immersivo e la modalità con cui aprire il menu delle applicazioni

Al di sotto di tutte queste sezioni, sono presenti tutte le informazioni tecniche riguardanti Nova laucher. Dopo aver letto questa guida, deciderete anche voi di installare Nova launcher?

Sono un ragazzo di 21 anni che ha una passione smisurata per tutto ciò che possiede uno schermetto. Amante della tecnologia per passione, #Android addicted per scelta