Panasonic ci ha ormai abituato a prodotti di ottima qualità ad un prezzo, tutto sommato, molto congruo alle caratteristiche offerte. Una delle sue ultime macchine arrivate sul mercato, ovvero la GX800 è stata recentemente testata da DxOmark (noto sito di test e recensioni su prodotti fotografici) con dei risultati veramente interessanti per un fotocamera indirizzata ad un pubblico giovane ed amatoriale.

Panasonic GX800: una “mini GH4”

DxoMark ha effettuato i suoi soliti test andando alla fine a far totalizzare alla piccola Panasonic un punteggio di 73, punteggio molto simile alla vecchia top di gamma della casa produttrice giapponese, ovvero la GH4. Quest’ultima è stata una macchina molto amata dai suoi utilizzatori (basti pensare alle grosse vendite del suo modello successivo) e per questo motivo le buone prestazioni della GX800 ricordano proprio le prestazioni della vecchia GH4, quello che cambia però tra le due è il corpo molto più leggero, economico e al passo con i tempi.

DxoMark ha messo in evidenza le grande potenzialità dell’utilizzo della macchina in questioni in ottica viaggio, viste le sue dimensioni veramente irrisorie, con però la consapevolezza che non è una fotocamera perfetta per tutte le situazioni. Il suo prezzo la rende comunque accessibile a moltissimi acquirenti risultando anche essere un’ottima Mirrorless per inoltrarsi nel mondo del Micro 4/3.

Panasonic GX800 Principali Caratteristiche:

La piccola GX800 è una fotocamera Mirrorless con sensore Micro 4/3 da 16MP. I suoi punti di forza risiedono nel design vintage (tipico di moltissime Mirrorless), lo schermo touchscreen reclinabile (anche in posizione Selfie) e le dimensioni da macchina tascabile. Le sue principali caratteristiche sono:

  • Sensore Micro 4/3 da 16MP
  • Messa a fuoco a contrasto da 49 punti
  • 4k a 30p
  • Schermo da 3″ touchscreen reclinabile
  • Wifi
  • 239g

La Gx800 si scontra con macchine del livello della Sony a6000, macchina molto venduta e conosciuta per il suo ottimo rapporto qualità/prezzo. La Panasonic riesce però a difendersi grazie alla larga scelta di ottiche presenti nel mondo Micro 4/3 e le sue dimensioni da macchina tascabile.