Se possedete una carta Postepay attenzione a WhatsApp ed SMS

Che cos’è Postepay?

Postepay è il rivoluzionario metodo di pagamento alternativo alle carte di credito, sviluppato da Poste Italiane quasi 10 anni fa, che negli ultimi tempi sta riscuotendo un notevole successo tra gli utenti per la sua facilità d’uso, i costi di gestione ridotti e la sua praticità d’uso. Postepay è stata una delle primissime carte prepagate arrivate in Italia, che ha aperto il mercato anche ad altri suoi concorrenti come PayPal prepagata (gestita dalla società italiana Lottomatica SpA) ed Hype (carta conto/ricaricabile del gruppo Banca Sella SpA). Negli ultimi tempi, quella che è stata definita da molti, come la carta prepagata più utilizzata dagli italiani ha ricevuto un nuovo restyling ed in più ha ricevuto un altra versione molto richiesta dai clienti: la Postepay Evolution, con la possibilità di ricevere bonifici ed effettuarne allo stesso tempo grazie al suo personale codice IBAN inserito all’interno della scheda. La carta prepagata Postepay è diventata un simbolo della cultura pop italiana negli ultimi tempi grazie anche al suo colore giallo caratteristico.

Attenzione se sei un cliente TIM, Vodafone o Wind Tre ed hai una Postepay

Negli ultimi tempi però sta capitando che il successo della carta prepagata di Poste Italiane stia attirando oltre a moltissimi nuovi utenti anche alcuni furbetti; che approfittando della buona fede o dell’ingenuità degli utenti commettono dei veri e propri reati punibili con multe salatissime e perfino la reclusione. Alcune volte, in altre sedi ci è capitato di parlare di truffe online o via WhatsApp o SMS; molte di queste persone si avvalgono delle loro conoscenze nella programmazione web per ricreare pagine identiche a quelle ufficiali che traggono in inganno gli internauti e i poveri malcapitati inserendo le proprie credenziali all’interno di queste finte pagine inviano i loro dati sensibili come codice utente e password direttamente ai server dei truffatori che successivamente provvederanno a scalare con transizioni fittizie i soldi del malcapitato di pochi euro al giorno fino ad esaurire il credito della prepagata.

Come difendersi da questi raggiri e da queste truffe?

Difendersi da questi raggiri e da queste truffe è possibile molto semplicemente facendo attenzione ai messaggi WhatsApp, agli SMS o alle e-Mail che ci arrivano ogni giorno sui nostri dispositivi: molto spesso i truffaldini non sono madrelingua italiani e molto spesso scrivono SMS, messaggi WhatsApp o e-Mail in un italiano completamente sgrammaticato o promettono cose assurde come: “Signore, lei ha vinto un soggiorno di 3 settimane alle Hawaii in un hotel resort a 6 stelle ad un prezzo davvero avantaggioso, per ricevere i biglietti e tutta la documentazione inserisca i suoi dati bancari qui a questo link: hotelhawaiiipromogratis.co.is/fpagedown.html” oppure “Gentile Cliente, la propria carte Postepay è stata bloccata. Potete sbloccarla a quest’indirizzo: postepayposta.net/sbloccodatiposte.asp” e via discorrendo… Se siete già stati vittime di queste truffe o raggiri invitiamo i nostri lettori a rivolgersi direttamente agli organi di Polizia Postale, che tramite una vostra denuncia potranno subito identificare il malintenzionato che ha creato questa truffa. Inoltre molto spesso per evitare truffe e raggiri ignorate i messaggi o e-Mail che provengono da fonti non attendibili o non dai vostri istituti di credito a cui vi affidate.

Grazie per aver letto! 😀

Aggettivo che più mi calza? Nerd. Amo la tecnologia e tutto ciò che la circonda. Il mio obiettivo è condividere la mia conoscenza ed esperienza anche con voi. Questa è la mia missione.